Fruttagel è socio di Impronta etica

Etica e responsabilità sociale

Per noi di Fruttagel sostenibilità vuol dire agire su più fronti, con la consapevolezza che lo sviluppo, per essere tale, non può prescindere da una crescita che sia anche sociale, oltre che economica, e che si accompagni alla tutela dell’ambiente. Per questo consideriamo la Responsabilità Sociale d’Impresa un elemento imprescindibile del nostro agire e del nostro essere impresa cooperativa.

Rendicontiamo le nostre attività in ambito di Responsabilità Sociale d’Impresa fin dal 2006, quando è stato redatto il nostro primo Bilancio Sociale, arricchito anno dopo anno con nuovi capitoli e sezioni. Con la rendicontazione relativa al 2014, abbiamo iniziato a lavorare nell’ottica di passare da un Bilancio Sociale a un Bilancio di Sostenibilità, con un’individuazione più precisa di ambiti e politiche da sottoporre all’attenzione e al coinvolgimento dei nostri principali stakeholder.

Il Bilancio di Sostenibilità è oggi parte essenziale del nostro modo di fare impresa, presentato annualmente all’Assemblea dei soci unitamente al Bilancio di Esercizio e profondamente integrato al Piano industriale.

Per il triennio 2019-2021, il nostro Bilancio di Sostenibilità individua e descrive nel dettaglio le azioni che riteniamo prioritarie per ciascun ambito.

Bilancio di sostenibilità 2019
Bilancio di sostenibilità 2020
Bilancio di sostenibilità 2021

Asseverazione secondo schema GRI e Asseverazione ISO 26.000

ll Bilancio di Sostenibilità Fruttagel 2021 ha ottenuto l’Asseverazione secondo Schema GRI e l’Asseverazione ISO 26000 da parte dell’ente terzo Bureau Veritas.

Principali politiche

Ambito rilevante Tema Descrizione
1.
Mappatura dei rischi, impatti e due diligence
Descrizione e valutazione dei rischi, valutazione del rapporto con i contesti di insediamento e con i principali stakeholder Individuazione di massima dei rischi e degli impatti (2022).
Sviluppo analitico e mappatura, piano di mitigazione e/o eliminazione (2023)
2.
Competitività e cultura della sostenibilità
Competitività e sostenibilità nella trasformazione e nella logistica Costruzione nuovo magazzino vegetali surgelati in funzione
(presumibilmente) nel 2024.
Qualificazione e razionalizzazione nella produzione bevande vegetali. In funzione entro il 2022
3.
Politiche commerciali e cultura della sostenibilità
Migliorare il posizionamento e la sostenibilità economica; intervenire sulla domanda per concorrere alla sua qualificazione in ottica di sostenibilità e consumerismo Le preferenze dei clienti e consumatori si sposano con quelle di Fruttagel sulla maggiore sostenibilità dei prodotti, cosa che riguarda il prodotto trasformato, gli imballaggi, la garanzia di asetticità e di totale assenza (distanza) di qualsivoglia proteina animale
4.
Qualificazione della filiera
Migliorare le performance dei conferenti di MPA per produrre un aumento di valore e un maggior  concorso di tutta la filiera alla sostenibilità Le prospettive di crescita di Fruttagel dipendono da due fattori riguardanti i  conferenti: aggregazione e specializzazione, in un’ottica di sostenibilità. All’orizzonte: un gruppo coeso, specializzato in MPA per la trasformazione industriale
5.
Sviluppo
AlmaverdeBio
Sviluppo del marchio come primo testimone della sostenibilità e della rilevanza strategica del biologico Il marchio e il suo sviluppo rappresentano il primo indice dello sviluppo del biologico e dell’impegno di Fruttagel in questo senso. Il tema si lega strettamente alla qualificazione in tal senso dei conferenti
6.
Innovazione
prodotti e processi
Adeguamento dei prodotti e dei processi in coerenza con gli obiettivi di crescita, con la visione di sostenibilità; iniziative commerciali e comunicative coerenti La capacità di continuare ad innovare prodotti e processi rappresenta per Fruttagel una parte essenziale del proprio sviluppo. A ciò vanno affiancate specifiche e  qualificate attività di comunicazione
7.
Cultura della sostenibilità
Sostenibilità – in tutti i suoi significati – patrimonio comune dei lavoratori a tutti i livelli La sostenibilità complessiva dell’impresa dipende dalla consapevolezza a tutti i livelli del nuovo e necessario quadro logico e professionale legato alla sostenibilità e all’etica aziendale
8.
Formazione
Consapevolezza professionale ed etica sociale; digitalizzazione come necessario ambiente culturale e competitivo La formazione del personale è sempre stata al centro degli interessi e delle attenzioni di Fruttagel, quale volano per un miglioramento continuo delle competenze, indispensabile anche in relazione alle future necessità di digitalizzazione
9.
Diversità, differenze,
pari opportunità
Necessità di aggiornamento-adeguamento alle richieste sociali e normative Il tema delle pari opportunità è ritenuto un punto qualificante delle politiche di sostenibilità e deriva dalla tradizionale sensibilità dell’impresa riguardo alle questioni di genere e delle differenze, tipiche della tradizione cooperativa
10.
Welfare aziendale
Seguire e sviluppare le politiche di Fruttagel in materia Il welfare aziendale in Fruttagel, istituito attraverso accordo sindacale del 2018, è visto come strumento essenziale di ulteriore attaccamento all’azienda e di miglioramento delle condizioni delle persone
11.
Ambiente:
a. emissioni e rifiuti
b. energia
c. acqua
Migliorare il bilancio ambientale di Fruttagel, fissando e monitorando specifici obiettivi di riduzione degli
indicatori citati
L’attenzione alla sostenibilità ambientale è ormai il punto più qualificante della strategia di Fruttagel, perfettamente integrata nel piano industriale e nel report di sostenibilità
Ambito rilevante

Conferenti: aumento impegni nel biologico Clienti e “marketing del biologico” Sviluppo estero Formazione, informazione Società/territorio Welfare aziendale Appartenenza e Codice Qualificazione fornitori Innovazione: prodotti e processi Sostenibilità ambientale
Risorse idriche
Sostenibilità ambientale
Energia
Sostenibilità ambientale
Rifiuti, emissioni
DMA (Disclosure Management Approach)
Un gruppo fidelizzato di conferenti che sviluppino coltivazioni biologiche nel medio periodo Operare nei confronti dei clienti per promuovere/consolidare i prodotti bio Aprire e sviluppare un segmento di mercato verso i mercati esteri Fidelizzare, qualificare il lavoro e l’atteggiamento dei dipendenti Sostegno allo sviluppo imprenditoriale e sociale territoriale; economia circolare Programmi e iniziative che qualifichino la condizione occupazionale Partecipazione dei dipendenti al sistema delle regole (Carta), revisione Codice Coordinamento/ottimizzazione delle politiche di fornitura di beni e servizi Iniziative e progetti per una maggiore produzione di valore e sostenibilità Iniziative, progetti ed investimenti tesi alla razionalizzazione nell'uso dell'acqua ed al controllo delle deiezioni Investimenti, collaborazioni, processi e procedure di qualificazione e riduzione nell'uso dell'energia Iniziative, collaborazioni ed investimenti tesi alla riduzione, riciclo e controllo dei rifiuti ed emissioni inquinanti

Lo sviluppo sostenibile guida le nostre strategie di medio-lungo periodo, attraverso le quali ci impegniamo a dare il nostro contributo rispetto ai Sustainable Development Goals (Obiettivi di Sviluppo Sostenibile) individuati dall’Agenda Onu 2030.

In particolare, siamo impegnati nel raggiungimento degli obiettivi n. 2, 3, 5, 6, 7, 8, 12 e 13.

Obiettivo ONU n. 2

Porre fine alla fame, raggiungere la sicurezza alimentare, migliorare la nutrizione e promuovere un’agricoltura sostenibile

Obiettivo ONU n. 3

Assicurare la salute e il benessere per tutti e per tutte le età.

Obiettivo ONU n. 5

Raggiungere l’uguaglianza di genere e l’autodeterminazione di tutte le donne e ragazze

Obiettivo ONU n. 6

Garantire a tutti la disponibilità e la gestione sostenibile dell’acqua e delle strutture igienico-sanitarie.

Obiettivo ONU n. 7

Assicurare a tutti l’accesso a sistemi di energia economici, affidabili, sostenibili e moderni

Obiettivo ONU n. 8

Incentivare una crescita economica duratura, inclusiva e sostenibile, un’occupazione piena e produttiva ed un lavoro dignitoso per tutti

Obiettivo ONU n. 12

Garantire modelli sostenibili di produzione e di consumo

Obiettivo ONU n. 13

Promuovere azioni, a tutti i livelli, per combattere il cambiamento climatico

Che cosa abbiamo fatto

Qualità e benessere alimentare:

  • sviluppo del biologico: il 26% della frutta e della verdura che trasformiamo è biologica;
  • controlli: realizziamo oltre 455.000 analisi interne e oltre 1.300 analisi esterne sui prodotti;
  • educazione alimentare: promuoviamo la corretta alimentazione e stili di vita sostenibili con progetti dedicati in particolare alle nuove generazioni.
  • certificazioni: il nostro impegno è avvalorato e comprovato da numerose certificazioni. Scoprile qui

Lavoro:

Siamo impegnati nell’incentivazione di una occupazione continuativa, caratterizzata da una elevata stabilità dei rapporti di lavoro e da un grande impegno profuso per una contrattualizzazione all’avanguardia in termini di welfare, che assegna un ruolo fondamentale alle misure di sostegno dedicate ai bisogni dei dipendenti in termini sociali, assistenziali e di supporto ai temi della conciliazione vita-lavoro.

MOG231

Per contattare l’organismo di vigilanza:
e mail: ODV@fruttagel.it

Etica:

Definire e adottare i valori etici e morali con i quali tutti gli operatori che si confrontano con Fruttagel sono chiamati a caratterizzare la propria attività e le proprie relazioni nei confronti dell’azienda è parte integrante del nostro essere impresa responsabile. Per tale ragione, dal 2009 ci siamo dotati di un Codice Etico e di un Modello Organizzativo elaborato ai sensi del Dlgs n. 231/2001 e nel 2017, per rafforzare al nostro interno una cultura del lavoro in senso cooperativo e il senso di appartenenza all’azienda, i nostri dipendenti hanno elaborato una vera e propria Carta dell’Appartenenza, che identifica i comportamenti etici, doverosi, virtuosi e sostenibili, che ciascuno è chiamato ad adottare e a richiedere agli altri.

Codice etico
Carta di appartenenza
Private Label

Il progetto Educational

Operare in un’ottica di sviluppo sostenibile per noi di Fruttagel si traduce anche nel promuovere tra i più piccoli una corretta alimentazione e stili di vita sostenibili. Principi che distinguono la nostra attività aziendale sia sul fronte produttivo sia nella relazione con i clienti e i consumatori e che orientano la promozione di progetti dedicati in particolare alle nuove generazioni.

Con l’iniziativa “Dal campo al banco con Ortilio”, rivolta alle scuole primarie di primo grado dei Comuni di Alfonsine, Argenta, Bagnacavallo, Fusignano, Longastrino, Lugo, Mezzano, Ravenna, Campomarino, Guglionesi, Larino, Portocannone, San Martino In Pensilis, Termoli, Ururi, sosteniamo tra i più piccoli e nelle famiglie l’adozione di stili di vita sani e di abitudini alimentari corrette ed equilibrate, valorizzando qualità e genuinità della filiera alimentare e favorendo comportamenti rispettosi dell’ambiente.

Il percorso prevede per le classi una serie di esperienze didattiche, sviluppate in stretta sinergia con le indicazioni nazionali per la scuola primaria e i Piani dell’Offerta Formativa (POF), e la possibilità di partecipare a un concorso didattico dedicato ogni anno a un tema diverso, legato all’ambiente, alla corretta alimentazione e a stili di vita sani e sostenibili. Il progetto, avviato nel 2014, ha coinvolto oltre 700 classi di studenti sul territorio.

Per saperne di più visita il sito educational.fruttagel.it.

Private Label