Loading...

Omelette alle erbette con tris julienne e tofu allo za’atar

Ingredienti :

Ingredienti per 4 persone

Per le crepe
250 g di Bieta foglia su foglia Sucor
8 uova
sale, pepe

Per il ripieno
300 g di Tris julienne Almaverde Bio
120 g di tofu al naturale
1 cucchiaino di za’atar*
1 cucchiaino di olio extravergine d’oliva
sale

Consigli e variazioni :
È possibile preparare un’ottima omelette senza utilizzare nessun grasso, fondamentale è utilizzare una padella antiaderente e man mano che il composto a contatto con la padella cuoce dovrete rompere l’omelette o spostare i bordi in modo che il liquido coli sotto e cuocia anch’esso. Tenete una temperatura non troppo alta e girate l’omelette quando la superficie non sarà più liquida ma solamente umida.
Lo za’atar è una spezia tendenzialmente a base di timo e semi di sesamo ma può prevedere anche maggiorana, origano, sommacco, cumino, semi di finocchio, santoreggia. Se non la trovate potete prepararla voi creando il mix che più preferite con queste erbe.

Portata :
Secondo
Con prodotti :
Preparazione :
In una padella antiaderente mettete le erbette e fatele scongelare a fiamma bassa, le erbette dovranno risultare asciutte, lasciate raffreddare. Frullate le erbette con le uova, sale e pepe. Fate scaldare una padella antiaderente da 18 cm e versate 1/4 di composto, di tanto in tanto rompete l’omelette con una paletta in modo che il composto crudo coli sotto e cuocia, nel frattempo coprite con un coperchio. Rovesciate l’omelette e terminate la cottura. Contemporaneamente tagliate il tofu a striscioline e tamponatelo bene con uno foglio di carta assorbente , ungete appena una padella antiaderente e mettete il tofu facendolo tostare su tutti i lati, terminata la cottura mettete il tofu in una ciotola, condite con lo za’atar e mescolate. Nella stessa padella mettete il tris julienne, coprite con un coperchio e mescolate di tanto in tanto, regolate di sale. Farcite le omelette con le verdure e il tofu e servite.
Ricetta e foto realizzata da Tiziana Molti food blogger e food photographer autrice del blog "l'ombelico di Venere”