Caricamento...

Tagliatelle verdi integrali ai funghi

Ingredienti :

Ingredienti per 4 persone

Per la pasta
400 g di farina di farro integrale
250 g di Spinaci foglia su foglia Almaverde Bio
2 uova
1 cucchiaio di Prezzemolo tritato Sucor

Per il condimento
450 g di Gran misto funghi con porcini Sucor
1 cucchiaino di Aglio tritato Sucor
1 cucchiaino di Prezzemolo tritato Sucor
6 cucchiai di olio extravergine d’oliva
sale

Consigli e variazioni :
La farina integrale di farro risulta più difficoltosa da lavorare rispetto alla tradizionale 00 pertanto tenetene un po’ da parte rispetto al quantitativo richiesto ed aggiungetela al bisogno. Questo anche perché l’umidità della pasta può variare in base a quanta acqua è rimasta negli spinaci e alle dimensioni delle uova.
Portata :
Primo
Con prodotti :
Preparazione :
Mettete gli spinaci in un tegamino con un pò di acqua, accendete il fuoco e mescolate spesso gli spinaci finché saranno cotti, bastano pochi minuti. Scolate e lasciate raffreddare. Strizzate bene gli spinaci, dovreste ottenerne circa 120 grammi. Frullate gli spinaci assieme alle uova ed il prezzemolo, lavorate la purea con la farina fino a formare una palla soda e liscia. Coprite la pasta con una ciotola e fate riposare 15 minuti. In una padella fate scaldare un cucchiaio di olio extravergine d’oliva e fate rosolare l’aglio, aggiungete i funghi surgelati, salate e coprite con un coperchio. Dopo qualche minuti aggiungete acqua e proseguite la cottura per circa 40 minuti unendo altra acqua se necessario. Il sugo a fine cottura dovrà essere solo leggermente umido. Stendete la pasta sottile, cospargetela con velo di farina, arrotolatela e tagliate delle rondelle larghe circa 8 millimetri, srotolatele e disponete le tagliatelle in dei vassoi coperti di carta forno. Fate bollire abbondante acqua salata e cuocete le tagliatelle pochi minuti. Scolate e versate la pasta direttamente in padella, condite con il restante olio e altro prezzemolo. A piacere completate con poco parmigiano reggiano.
Ricetta e foto realizzata da Tiziana Molti food blogger e food photographer autrice del blog "l'ombelico di Venere”